Privacy, il Garante e Tribunale di Firenze: non punibile chi fa spam

Firenze - Ormai tutti siamo costretti a confrontarci con il cosiddetto 'spam', ovvero comunicazioni commerciali indesiderate che arrivano per posta ordinaria, email, o telefono di casa. Per tutelare il cittadino contro la diffusione (spesso dietro retribuzione) dei proprio dati privati, l'Unione Europea e poi l'Italia hanno messo a punto alcune garanzie, tra cui il diritto a conoscere l'origine dei dati (art. 7 del Codice della Privacy). Senza sapere da chi la societa' che fa spam ha prelevato (comprato) i dati e' impossibile porre fine a questa pratica ed ottenere giustizia. Il cittadino non puo' infatti rivalersi contro chi questi dati li diffonde illegalmente.

ยป newsfood.com - 26-01-2009

3 semplici passi per aggiornare i driver sul vostro PC WindowsSlow PC? Optimize your Slow PC with SLOW-PCfighter!Email piena di spam? Filtro Spam Gratuito!

SPAMfighter Exchange Anti Spam Module
Go back to previous page
Avanti